Domande frequenti

Competenza

A chi posso rivolgermi per avere informazioni in vista di un soggiorno prolungato all’estero?

Potete rivolgervi alla cassa di compensazione cantonale o a quella comunale del vostro luogo di residenza. Se intendete trasferire la vostra residenza all’estero, potrete trovare ulteriori informazioni nei promemoria “Salariati che lavorano o sono domiciliati all’estero” e “Assicurazione facoltativa”.

Chi può affiliarsi all’AVS/AI facoltativa per le persone all’estero?

I cittadini svizzeri e quelli di stati membri dell’UE e dell’EFTA che lasciano la Svizzera e cessano pertanto di essere soggetti all’assicurazione obbligatoria possono affiliarsi all’assicurazione facoltativa se risiedono al di fuori di uno stato membro dell’UE o dell’EFTA. Per quanto concerne i contributi e le prestazioni, nell’assicurazione facoltativa e in quella obbligatoria si applicano in linea di principio le medesime regole. Per questo motivo, gli assicurati non hanno la possibilità di determinare essi stessi l’ammontare dei contributi.

Immediatamente prima di lasciare l’assicurazione obbligatoria, le persone interessate devono essere state assi-curate presso l’AVS durante un periodo minimo di cinque anni consecutivi. Non è però necessario aver regolar-mente versato contributi in questo periodo. Per quanto riguarda i minorenni e le persone coniugate senza attività lucrativa, esenti dall’obbligo di contribuzione, gli anni in cui hanno risieduto in Svizzera sono computati quali anni d’assicurazione.

Visto che l’adesione è un atto individuale, nel caso di una coppia sposata che vive all’estero ciascun coniuge deve presentare una richiesta separatamente.

Il modulo d’adesione può essere chiesto alla cassa di compensazione svizzera o alla rappresentanza svizzera all’estero (ambasciata, consolato generale, oppure consolato) competente per il territorio in questione. L’affiliazione all’AVS/AI facoltativa non vi esonera tuttavia dal versare contributi nel paese in cui svolgete l’attività lavorativa.

 

Quale cassa di compensazione è competente per la riscossione dei contributi?

Secondo l’ordinamento giuridico, tutti i datori di lavoro e i lavoratori indipendenti appartenenti ad un’associazione fondatrice di una cassa di compensazione professionale sono affiliati a quest’ultima. I datori di lavoro e i lavoratori indipendenti che appartengono sia a un’associazione professionale che a un’associazione interprofessionale decidono liberamente a quale delle due casse di compensazione affiliarsi.

Tutte le altre persone (datori di lavoro e lavoratori indipendenti che non appartengono ad alcuna associazione fondatrice di una cassa di compensazione professionale, persone senza attività lucrativa e salariati il cui datore di lavoro non è soggetto all’obbligo di versare contributi) sono affiliate alla cassa di compensazione cantonale del loro Cantone di residenza o del Cantone in cui l’impresa ha la propria sede legale. Le succursali sono affiliate alla cassa di compensazione cui è affiliata la sede principale.

 

Come possono gli assicurati verificare se il loro datore di lavoro ha versato i contributi?

Se si desidera verificare se il proprio periodo di contribuzione presenta interruzioni o se il proprio datore di lavoro ha effettivamente versato alla cassa di compensazione i contributi prelevati sul salario, è possibile chiedere un estratto dei propri conti individuali a tutte le casse di compensazione che ne gestiscono uno, vale a dire a tutte le casse presso le quali si è stati iscritti durante la propria vita. Vi è anche la possibilità di chiedere a un’unica cassa tutti gli estratti dei conti individuali gestiti a proprio nome.

Se si constata che negli estratti i dati relativi al rapporto di lavoro attuale o a quelli passati sono incompleti, è necessario inviare alla cassa di compensazione AVS una copia dei relativi certificati di salario e chiedere una verifica. Si noti che nella ricapitolazione dei conti potrebbero non figurare i contributi dell’anno corrente, poiché i datori di lavoro hanno tempo fino all’anno successivo per trasmettere alla competente cassa di compensazione AVS l’insieme delle dichiarazioni di salario.

 

Dove deve essere presentata la richiesta di una prestazione AVS?

La richiesta per l’ottenimento di una rendita di vecchiaia o per superstiti deve essere presentata presso l’ultima cassa pensione alla quale negli ultimi tempi sono stati versati i contributi AVS.

I richiedenti con residenza all’estero possono ottenere maggiori informazioni al seguente link.